L'emozione di una storia.

Una storia che non smette di raccontare emozione.

Casabella affonda le radici nella storia di Ziano Piacentino.

Quel lembo di terra che è il naturale prolungamento delle distese di vigneti dell’Oltrepò pavese. La memoria vuole sia stata tra le proprietà della ricca famiglia dei Montemartini.

Fu il conte Luigi Montemartini, deputato del Regno d’Italia, a cogliere la valenza di questo territorio. Votato ad una fiorente attività agricola, anche vitivinicola.

Grande estimatore della cultura positivista dell’Ottocento, Montemartini realizzò le prime cantine sociali del territorio.

Precursore dei tempi, egli vide nell’unità la strada per la vita dei piccoli imprenditore. Con questa intenzione elabora un consorzio tra i comuni vitivinicoli delle provincie di Alessandria, Cuneo, Piacenza, Pavia e Torino.  Siamo nel 1911. Crea, mediante i contributi dei viticoltori, un fondo comune cui attingere per risarcimenti di danni causati dagli eventi climatici. Con particolare attenzione alla grandine.

La gestione della famiglia Montemartini cessa nel 1914. Nel podere di Casa Bella, a Ziano Piacentino, si succedono nel tempo varie proprietà. Tutte convinte della qualità della produzione di quel podere.

È il 1991 quando un gruppo di soci rilevano la parte piacentina della proprietà. Cinquanta ettari di terreno che, oggi come allora, sono il fiore all’occhiello del territorio.

Qui si producono i vini tipici dei colli piacentini: Bonarda, Barbera, Ortrugo, Malvasia.

Grande ruolo è quello ricoperto dai vignaioli. Esperti e memori delle antiche tradizioni, potano, legano e vendemmiano un prodotto di altissima qualità noto in tutto il mondo.

Nel 1998 l’azienda si è allargata. L’amore per il territorio piacentino, per la sua storia ed il suo paesaggio l’ha portata a cercare uno scenario originale. Un luogo ancora legato alla tradizione del passato. L’acquisto di una cantina ai piedi del borgo di Castell’Arquato, rappresenta il connubio tra storia ed innovazione. È il raggiungimento dell’obiettivo di produrre vini le cui uve giungono sia da Ziano sia da Castell’Arquato.

Cantine Casabella presenta quindi a Ziano Piacentino i vigneti e a Castell’Arquato il settore produttivo ed amministrativo.

Il direttore è Gianfranco Rossi, già “Benemerito della vitivinicoltura italiana”. Questo per l’impegno profuso ed i risultati ottenuti nel valorizzare le potenzialità enologiche del territorio piacentino. Una direzione vulcanica e sempre attenta alle esigenze dell’oggi. In questo modo Cantine Casabella ha creato un ruolo di spicco nel panorama locale. Divenendo sempre più competitiva sul piano nazionale ed internazionale.

I vigneti di Ziano

I vigneti di Ziano Piacentino: emozione sotto il cielo.

 

 

Spese di spedizione euro 10.00. Oltre la spesa di 150.00 euro la spedizione è gratuita. Rimuovi